Adempimenti a seguito di sinistro stradale

da | Gen 25, 2013

ADEMPIMENTI A SEGUITO DI SINISTRO STRADALE E COME COMPORTARSI IN CASO DI INCIDENTE STRADALE E LE PROCEDURE PER IL RISARCIMENTO DEL DANNO. Nel caso di incidenti stradali è opportuno mantenere la calma e un comportamento educato che consenta di valutare le circostanze dell’accaduto.

Innanzi tutto dovrete fermarvi e prestare l’assistenza occorrente a coloro che eventualmente abbiano subito un danno alla persona; dovrete, inoltre, mettere in sicurezza voi stessi e le altre persone coinvolte nell’incidente, anche utilizzando i primi mezzi di segnalazione che ci impone il Codice della Strada (giubbotto rifrangente, triangolo, ecc.)

Dovrete quindi mettere in atto ogni misura idonea a salvaguardare la sicurezza della circolazione e, compatibilmente con tale esigenza, adoperarvi affinché non venga modificato lo stato dei luoghi e non vengano disperse le tracce utili per l’accertamento delle responsabilità, in conformità alle disposizioni dell’articolo 189 del Codice della Strada.

Qualora le persone coinvolte nell’incidente non siano ferite e i veicoli non abbiano subito danni gravi, sarà necessario rimuovere i mezzi marcianti per evitare di intralciare la circolazione. Nel caso in cui si tratti di sinistro con danni ingenti ai veicoli o alle cose, invece, dovrete attivarvi affinché i veicoli non siano spostati e siano conservate le tracce dell’incidente utili alle indagini; sarà necessario, inoltre, che richiediate l’intervento delle forze dell’ordine. Infine, nell’ipotesi in cui le persone coinvolte nell’incidente siano rimaste ferite, dovrete richiedere l’intervento del 118 per l’emergenza sanitaria.

In ogni caso, ai sensi dell’articolo 189 del Codice della Strada, quale conducente di un veicolo coinvolto in un incidente, dovrete fornire le vostre generalità, nonché le altre informazioni utili ai fini risarcitori alle persone danneggiate.

Insieme al conducente dell’altro veicolo coinvolto nel sinistro, dovrete compilare il modulo di constatazione amichevole. Questo documento, che vi viene di prassi consegnato dalla vostra compagnia di assicurazione unitamente ai documenti contrattuali, non deve essere obbligatoriamente portato a bordo, ma è utile ed opportuno che lo abbiate con voi. In caso di incidente, infatti, dovrete compilarlo in ogni sua parte e dovrà essere firmato da entrambi i conducenti coinvolti nell’incidente.

Nel modulo di constatazione amichevole dovrete riportare i dati relativi al luogo, data e ora del sinistro e i dati identificativi dei proprietari e dei conducenti dei veicoli coinvolti nell’incidente, nonché quelli relativi alla polizza di assicurazione di entrambi i veicoli. Nel modulo, inoltre, dovrete indicare le modalità dell’incidente nonché i danni riportati dai veicoli e dalle persone.

Nel caso di incidente stradale tra il veicolo di vostra proprietà ed un altro veicolo esiste l’obbligo di informare per iscritto la propria compagnia assicuratrice. Ai sensi dell’articolo 1913 del codice civile, infatti, occorre che informiate la compagnia che assicura il vostro automezzo entro tre giorni dalla data del sinistro. Anche qualora riteniate di non avere responsabilità, è sempre opportuno informare tempestivamente per iscritto la compagnia assicuratrice, precisando l’assenza di responsabilità nella causazione dell’incidente stesso.

Ai sensi dell’articolo 143 del Codice delle Assicurazioni, quando il modulo di constatazione amichevole sia firmato congiuntamente da entrambi i conducenti coinvolti nel sinistro, si presume, salvo prova contraria, che il sinistro si sia verificato nelle circostanze, con le modalità e con le conseguenze risultanti dal modulo stesso.

Ne segue che le dichiarazioni contenute nella constatazione amichevole sono qualificabili alla stregua di una confessione stragiudiziale resa dal conducente responsabile. Pertanto dovrete prestare molta attenzione nella compilazione del modulo poiché le risultanze dello stesso saranno molto rilevanti nell’attribuzione delle responsabilità e nella conseguente liquidazione dei danni, nonché nell’attribuzione del “malus”.

Qualora non ci siano contestazioni circa la dinamica del sinistro, la compilazione e sottoscrizione del modulo di constatazione amichevole da parte di entrambi i conducenti vi permetterà di ottenere più agevolmente il risarcimento dei danni riportati dai veicoli o delle lesioni non gravi subite dalle persone, tramite la procedura di “Convenzione Indennizzo Diretto”, prevista dall’articolo 149 del Codice delle Assicurazioni.

Questa procedura consente agli assicurati, che abbiano almeno in parte ragione, di ottenere, attraverso la consegna del modulo di constatazione amichevole, compilato in ogni sua parte e firmato da entrambi i conducenti, il risarcimento dei danni subiti direttamente dalla propria compagnia di assicurazione.

La procedura di indennizzo diretto è prevista per il risarcimento dei danni riportati dai veicoli e per il risarcimento dei danni fisici conseguenti a lesioni non gravi. In caso di danni fisici gravi, il risarcimento sarà corrisposto dalla compagnia che assicura il veicolo che ha causato il danno. Per i danni fisici riportati da terzi trasportati, l’articolo 141 del Codice delle Assicurazioni prevede che è tenuta al risarcimento del danno l’impresa che assicura il veicolo a bordo del quale il trasportato viaggiava al momento del sinistro.

Avv. Anna Dalla Pria

Il contenuto di questo articolo è diretto esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale elaborate sulla base della legislazione vigente al momento della redazione del pezzo. L’articolo non costituisce una relazione di consulenza legale né può in alcun modo sostituire il parere di un professionista qualificato espresso all’esito di una approfondita disanima dei concreti termini della fattispecie.

Ultimi Articoli

Lettera ai Soci ai Volontari ai Sostenitori e agli amici

Lettera ai Soci ai Volontari ai Sostenitori e agli amiciCari Amici, Il 2020 è certamente un anno che passerà alla storia per le tristi vicissitudini legate alla diffusione del temibile virus che ancora non è stato completamente debellato, ma per cui, sono certo, la...

leggi tutto
Cozze per la Depurazione del lago d’Orta

Cozze per la Depurazione del lago d’Orta

Cozze per la Depurazione del lago d'Orta (molluschi bivalvi) sono largamente ed efficacemente utilizzate per la sorveglianza ambientale sia in ambito marino che per le acque interne di molti Paesi nel mondo. Ad esempio, dal 1986 tutte le aree costiere ed i grandi...

leggi tutto
Chi sono e cosa fanno i fisioterapisti

Chi sono e cosa fanno i fisioterapisti

Chi sono e cosa fanno i fisioterapisti?La fisioterapia è una pratica sanitaria relativamente recente nel nostro paese, anche se ha origini molto più radicate negli altri paesi europei e americani.La ginnastica terapeutica fu introdotta in maniera sistematica e...

leggi tutto

Ultimi eventi

IL CUORE tra simbologia e patologia

Quando: 18 Giugno 2022 Ora: 08:30 Luogo: Centro di Spiritualità “Maria Candida”, Viale Cadorna, 19, 28011 Armeno, NO Italia Indicazioni stradali: Qui Dettagli Evento: Mosaico ONLUS organizza a Armeno presso Centro di Spiritualità “Maria Candida” un incontro sul tema:...

leggi tutto

Perché Il Nuovo Mosaico?

Uno sguardo al domani


“ilnuovomosaico” è la versione recente e moderna di quel “mosaico onlus” che c’era una volta e che fu fondata nel 2008 da Mario Sgro: “il Prof.” per dare un orientamento a chi aveva una malattia propria o di un proprio familiare.

L’obiettivo del nuovo mosaico e la “salute”: come mantenerla, come proteggerla.


Visualizza la Brochure Qui

You have Successfully Subscribed!