L’Oms rilancia l’allarme sul Covid Il virus è ancora una minaccia per la salute globale

L'Oms rilancia l'allarme sul Covid Il virus è ancora una minaccia per la salute globale

da | 8 Gen, 2024

L’Oms rilancia l’allarme sul Covid Il virus è ancora una minaccia per la salute globale, il responsabile tecnico per Covid-19 Maria Van Kerkhove, I casi e i ricoveri per Covid sono in aumento da mesi>

Il Covid non sembra cedere, anzi in alcune aree avanza. Sono preoccupata. Stiamo entrando nel quinto anno di pandemia Covid, sicuramente siamo in una fase diversa, caratterizzata da un virus in evoluzione, con i sottolignaggi XBB e BA.2 che circolano e JN.1 che diventa dominante, caratterizzata da un impatto ridotto rispetto al picco di Covid di qualche anno fa, ma che è ancora una minaccia per la salute globale. È ancora una pandemia che causa troppe (re)infezioni, ricoveri, morti e casi di Long Covid, quando esistono strumenti per prevenirli. Non ha dubbi l’esperta dell’Organizzazione mondiale della sanità Maria Van Kerkhove, che segue l’evoluzione del virus Sars-CoV-2 da inizio pandemia. Responsabile tecnico per Covid-19 all’Oms, Van Kerkhove, mette in guardia: la variante JN.1 continua ad aumentare in termini di rilevamento, ma ciò che conta per le persone è che Covid circola in tutti i Paesi e ci si può proteggere da infezioni e malattie gravi. Usare le mascherine, ventilare gli ambienti, fare i test, trattare la malattia, vaccinarsi, facendo il booster ogni 6-12 mesi a seconda del gruppo a rischio a cui si appartiene.

È una situazione, osserva l’esperta, caratterizzata dalla co-circolazione di molti altri agenti patogeni, ad esempio influenza, mycoplasma, Rsv, eccetera. I casi e i ricoveri per Covid sono in aumento da mesi. Gli ospedali di molti Paesi sono oberati e sopraffatti dal Covid e da altri patogeni, e i decessi sono in aumento. Quello che preoccupa, aggiunge nel suo messaggio, è anche l’autocompiacimento. Non accetterò mai che esista un ‘livello accettabile di morte’ per Covid. E questo vale ancora. I governi non devono essere compiacenti, le persone non devono essere compiacenti. Abbiamo tutti vissuto qualcosa di traumatico con Covid. Il mondo si è spento, abbiamo perso milioni di persone care, miliardi sono stati colpiti personalmente dal virus. Non possiamo dimenticare. E l’eredità del Covid deve essere il rafforzamento dei sistemi sanitari, in primo luogo.

Sono preoccupata che troppi pensino che Covid non sia qualcosa di cui preoccuparsi, che abbiano bisogno di una nuova variante con una lettera greca per prendere sul serio questo virus. Quando dovremo assegnare una lettera greca, non esiteremo, prosegue Van Kerkhove. Ma intanto, ripete, preoccupa che vogliamo così tanto andare avanti che i governi, molti dei quali hanno una nuova leadership e sono andati avanti, dimenticheranno gli ospedali stracolmi, le tende nei parcheggi per i malati, i camion refrigerati che fungevano da obitori, i cimiteri, gli operatori sanitari esausti

Non possiamo dimenticare chi è morto da solo e le persone che muoiono ora, migliaia ogni settimana, i ricoverati, le persone con Long Covid che lottano ogni giorno. Questi ricordi, ancora freschi, devono alimentare e finanziare migliori sistemi sanitari, equità, preparazione alla pandemia per le minacce attuali e future. Il tutto inserito nel contesto di altre sfide (guerra, sfollamento, cambiamento climatico). Dobbiamo fare meglio ed è difficile, conclude ricordando il tema dell’Accordo pandemico.

fonte: DottNet

Ultimi Eventi

La tiroide e la sua patologia

Quando: 12 Ottobre 2017 Ora: 20:30 Luogo: Piazza della Libertà, 12, 20020 Robecchetto con Induno, Italia. Indicazioni stradali: Qui Dettagli Evento: Associazione amici protagonisti in collaborazione con Mosaico Onlus organizza un incontro sul tema: La tiroide e la sua...

leggi tutto

Ultime Notizie

L’attività fisica aiuta a sentire meno dolore

L’attività fisica aiuta a sentire meno dolore

L'attività fisica aiuta a sentire meno dolore. Dallo studio è emerso che i partecipanti che hanno dichiarato di essere fisicamente attivi in entrambi i cicli dello Studio di Troms› avevano una maggiore tolleranza al dolore rispetto a coloro che hanno dichiarato uno...

leggi tutto
L’uso terapeutico dell’esercizio fisico

L’uso terapeutico dell’esercizio fisico

L'uso terapeutico dell'esercizio fisico. Studi su larga scala mostrano che 150 minuti di attività fisica a settimana da moderata a vigorosa riducono il tasso di mortalità relativa di circa il 33%, mentre tempistiche aggiuntive producono ulteriori ma relativamente...

leggi tutto

Perché Il Nuovo Mosaico?

Uno sguardo al domani


“ilnuovomosaico” è la versione recente e moderna di quel “mosaico onlus” che c’era una volta e che fu fondata nel 2008 da Mario Sgro: “il Prof.” per dare un orientamento a chi aveva una malattia propria o di un proprio familiare.

L’obiettivo del nuovo mosaico e la “salute”: come mantenerla, come proteggerla.


Visualizza la Brochure Qui

You have Successfully Subscribed!