Rsa aperta Nuove prassi per l’assistenza al domicilio del malato di Alzheimer

Rsa aperta Nuove prassi per l'assistenza al domicilio del malato di Alzheimer

da | 15 Giu, 2014

Fondazione Centro di Accoglienza per Anziani – ONLUS

Via Bosisio, 3 – 21015 Lonate Pozzolo (VA)
Tel. 0331 – 661811 / Fax 0331 – 661888
E-mail: urp@fondazioneanzianilonate.it
Sito internet: Fondazione Centro Accoglienza Anziani Lonate Pozzolo – Onlus

Per scaricare brusciure clicca QUI

Rsa aperta Nuove prassi per l’assistenza al domicilio del malato di Alzheimer

Con il progredire della malattia di Alzheimer, le risorse familiari si riducono. In questi casi può accadere che la famiglia decida di chiedere un inserimento in RSA ma che la risposta non pervenga nei tempi auspicati. Allo stesso tempo, non sempre i familiari (caregivers) di persone affette da demenze con problemi comportamentali, particolarmente difficili da gestire in ambito domiciliare, chiedono il ricovero in nuclei protetti: alcuni esplicitano la necessità di ricevere informazione e consulenza rispetto alle fasi della malattia e alle strategie da adottare.

Il progetto A.D.A. che ha anticipato le successive deliberazioni di regione Lombardia, di cui parleremo più avanti, ha fornito al caregiver aiuti tecnici e momenti di sollievo, aiutandolo a recuperare spazi personali perduti, e ad offrirgli strumenti per affrontare i problemi comportamentali, tipici della demenza, e quelli assistenziali comuni alle persone gravemente non autosufficienti.

Il servizio di RSA APERTA, deliberato alla fine del 2013 da Regione Lombardia, ha previsto una serie di interventi rivolti a persone affette da demenze, in particolare se accompagnate da disturbi comportamentali, e alle famiglie/soggetti che ne gestiscono l’assistenza. Lo scopo è quello di mantenere gli interessati al domicilio, rimuovendo gli ostacoli e valorizzando le risorse della rete parentale e sociale, tramite interventi altamente specializzati resi da personale preparato e formato. Il servizio ha inoltre la funzione di mantenere le capacità residue degli utenti e contrastare l`impoverimento relazionale che la demenza può indurre. Per rispondere nel modo più adeguato possibile ai bisogni di anziani e caregiver, con la valutazione multidimensionale viene elaborato un piano assistenziale personalizzato, basato sul principio di continuità assistenziale. L’organizzazione del servizio mira a favorire un rapporto fiduciario fra utente e operatori, evitando frequenti turn-over di personale, e a promuovere l’attivazione di forme di solidarietà nella comunità, così da rispondere ai bisogni di appartenenza e di contatti relazionali delle persone più deboli.

VOUCHER

Il voucher “RSA Aperta” è un pacchetto di prestazioni/interventi, usufruibile da tutti i soggetti affetti da Demenza/Alzheimer certificata, che si trovano al domicilio, e che non usufruiscono già di altri servizi della rete socio-sanitaria ad eccezione dell’ADI (Assistenza Domiciliare Integrata).

VALORE del VOUCHER REGIONALE

Il voucher ha valore di € 500,00 mensili per una durata massima di 6 mesi. In ogni caso l’ammontare complessivo del voucher non può essere superiore a € 3.000,00 e deve essere utilizzato entro il 31/12/2014.

COME RICHIEDERE IL VOUCHER

Contattare Distretto Socio-Sanitario di residenza che effettuerà la Valutazione multidimensionale.

COME UTILIZZARE IL VOUCHER

Una volta effettuata la valutazione occorre presentarsi presso la Fondazione Centro di Accoglienza Anziani in via Bosisio, 3 con il Progetto Individuale (P.I.) concordato con il Distretto Socio-Sanitario di residenza.

Ultimi Eventi

IL CUORE tra simbologia e patologia

Quando: 18 Giugno 2022 Ora: 08:30 Luogo: Centro di Spiritualità “Maria Candida”, Viale Cadorna, 19, 28011 Armeno, NO Italia Indicazioni stradali: Qui Dettagli Evento: Mosaico ONLUS organizza a Armeno presso Centro di Spiritualità “Maria Candida” un incontro sul tema:...

leggi tutto

Ultime Notizie